CONVIVIO ARMONICO 2019 – Gli appuntamenti del prossimo weekend 7 e 8 Dicembre

 

7 E 8 DICEMBRE – IL ‘700 NAPOLETANO  ATTRAVERSO LA VOCE DI UN GRANDE TENORE, FRANCESCO SANTOLI, E LE NOTE DI ORGANI E VIOLINI D’EPOCA

 

7 dicembre

BASILICA DI S. FRANCESCO DI PAOLA

SUONI IN BASILICA/ I Concerti della Sacrestia Papale

IL CANTO DI PARTENOPE

Francesco SANTOLI, tenore

Rosa MONTANO, pianoforte

Da Caccini al primo Novecento

 

8 dicembre

CHIESA DI S.ORSOLA A CHIAIA

Percorsi nella Napoli Barocca

ENSEMBLE LABIRINTO ARMONICO

e la Scuola Violinistica Napoletana del ‘700

Sonate per organo e violini, con lo storico organo Defeo del 1853

musiche di Avitrano, Cailò, Ragazzi , Fenaroli

 

Il 7 e l’8 dicembre un imperdibile week end musicale alla Basilica di San Francesco di Paola e alla Chiesa di S. Orsola a Chiaia nell’ambito della rassegna Convivio Armonico – XVIII Edizione.

Sabato 7 dicembre alle 19.00 alla Basilica di San Francesco di Paola per Suoni in Basilica/I Concerti della Sacrestia Papale, il tenore  Francesco Santoli con il concerto “Il Canto di Partenope” rende omaggio alla città di Napoli che ospita l’evento e alla musica vocale da camera italiana dal ‘600 al primo ‘900.  Accompagnato da Rosa Montano al pianoforte, Santoli, tenore di importante carriera internazionale, si esibirà in un recital che esalterà la sua peculiarità e bravura vocale attraverso il repertorio belcantistico, dall’arcaico Caccini al pieno Settecento di Giordani, Pergolesi, Marcello, Sarti, Spontini fino all’amato Rossini.

Per questo concerto vista la grande affluenza prevista è gradita la prenotazione con mail fino ad esaurimento posti potete indirizzare entro sabato alle 13 una mail a lemusi@libero.it

 

Domenica 8 dicembre alle ore 19.00 le note di un organo storico dell’800 saranno fatte risuonare presso la Chiesa di S. Orsola a Chiaia per Suoni nei Luoghi Sacri/ Percorsi nella Napoli Barocca.

L’Ensemble Labirinto Armonico di Pescara, formato da Pierluigi MENCATTINI violino barocco  / Giovanni ROTA  violino barocco Egidio MASTROMINICO  violino barocco / Maurizio MAFFEZZOLI organo, eseguirà un raro programma di Scuola Napoletana per organo e tre violini con musiche di Avitrano, Cailò, Ragazzi , Fenaroli, ed altri utilizzando lo storico organo a canne De Feo del 1853. Il programma è stato portato in tournee questa estate in importanti Festival da Rapallo (FONO Festival)  e Cinque Terre (Festival Internazionale)  a Venezia (Festival Callido) e Valsugana (Festival Antichi Organi)

L’organo, collocato sulla cantoria in controfacciata della Chiesa di Sant’Orsola, è a trasmissione integralmente meccanica e dispone di 10 registri, e la sua consolle – a finestra – ha un’unica tastiera e pedaliera. Il materiale fonico è integralmente racchiuso all’interno della cassa lignea decorata con intagli e dorature, e la mostra (composta da tre cuspidi di canne di principale collocate entro altrettanti campi) è chiusa da portelle.La struttura religiosa, in passato una piccola cappella gentilizia costruita intorno alla metà del XVI secolo dedicata a Sant’Orsola,  fu donata nel 1569 ai padri dell’Ordine di Santa Maria della Mercede, che nel 1576 la demolirono per far posto ad una fabbrica più grande a cui fu annesso il nuovo convento. Nel 1850 la chiesa fu rimaneggiata. Conserva tuttora  pregevoli affreschi sugli archi della navata e sulla volta, e una tela raffigurante Il Martirio di Sant’Orsola.

 

La rassegna Convivio Armonico è articolato nei due cicli Suoni in Basilica e Suoni nei Luoghi Sacri (Basilica di S. Francesco di Paola, Chiesa di S. Caterina a Formiello, Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella, Chiesa di S.Orsola a Chiaia) e Musica Nel Corpo di Napoli (Museum di Piazzetta Nilo)  che vedranno esibirsi grandi artisti e interpreti di un repertorio antico e moderno alla riscoperta del Settecento napoletano e non solo.

Il progetto musicale è ulteriormente suddiviso in: Concerti della Sacrestia Papale, Percorsi Barocchi tra Napoli e l’Europa, concerti Di Fiato/Di Corde,  il progetto I Giovani e la Musica e La voce e l’Organo. Quest’ultimo porterà alla suggestiva riscoperta di organi storici di alcune chiese monumentali.

Per la stagione 2019, affidata alla direzione artistica dei Maestri Egidio Mastrominico e Rosa Montano, docente presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento, sarà dato ampio spazio a importanti  recuperi di partiture dal Settecento Napoletano, alla presentazione di progetti discografici e seminari inerenti la Scuola Musicale Napoletana, continuando parallelamente a valorizzare opere del repertorio contemporaneo con un’ attenzione particolare all’ultima generazione dei compositori napoletani.

La rassegna è a cura di AREA ARTE Associazione culturale Mediterranea, che da anni conduce uno studio approfondito e ricerca della musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione.

Il ciclo di concerti è dedicato alla memoria della cantante e artista PINA CIPRIANI.

CONVIVIO ARMONICO 2019 – Appuntamento del prossimo weekend 30 novembre

SUONI NEI LUOGHI SACRI

Sabato 30 novembre ore 19.00

I giovani e la Musica

Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella

MUSICA MINIMA Young Ensemble

Sabrina UCCELLO clarinetto

Nives VISCOVO violino     

Francesco SICILIANO violino

Sara OLIVIERI violino    

Francesco OLIVIERI violino

 

Fabio ESPASIANO – Rosa MONTANO pianoforte

 musiche di A. Corelli, A. Vivaldi, G.F. Mazas, W. A. Mozart,  R. Schumann

 

Un weekend con una proposta particolare quello del 30 novembre alla Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella.

Sabato 30 novembre per SUONI NEI LUOGHI SACRI nella Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella per il ciclo I giovani e la Musica si produrranno in recital le giovani promesse del “Musica Minima Young Ensemble”. Si alterneranno in un percorso musicale tra settecento e ottocento i giovanissimi violinisti Nives Viscovo, Francesco Siciliano i fratelli Sara e Francesco Olivieri e la clarinettista Sabrina Uccello, accompagnati al pianoforte dai maestri Fabio Espasiano e Rosa Montano. Tra sonate e duetti un confronto musicale tra Italia e Germania, per mettere in luce il talento delle giovani generazioni e dare opportunità e stimolo di studio e crescita professionale.

Ringraziamo per l’ospitalità nella splendida Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella Don Antonio Del Vecchio. Una Basilica da riscoprire!

 

 

La rassegna Convivio Armonico è articolato nei due cicli Suoni in Basilica e Suoni nei Luoghi Sacri (Basilica di S. Francesco di Paola, Chiesa di S. Caterina a Formiello, Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella, Chiesa di S.Orsola a Chiaia) e Musica Nel Corpo di Napoli (Museum di Piazzetta Nilo)  che vedranno esibirsi grandi artisti e interpreti di un repertorio antico e moderno alla riscoperta del Settecento napoletano e non solo.Il progetto musicale è ulteriormente suddiviso in: Concerti della Sacrestia Papale, Percorsi Barocchi tra Napoli e l’Europa, concerti Di Fiato/Di Corde,  il progetto I Giovani e la Musica e La voce e l’Organo.Per la stagione 2019, affidata alla direzione artistica dei Maestri Egidio Mastrominico e Rosa Montano, docente presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento, sarà dato ampio spazio a importanti  recuperi di partiture dal Settecento Napoletano, alla presentazione di progetti discografici e seminari inerenti la Scuola Musicale Napoletana, continuando parallelamente a valorizzare opere del repertorio contemporaneo con un’ attenzione particolare all’ultima generazione dei compositori napoletani.

La rassegna è a cura di AREA ARTE Associazione culturale Mediterranea, che da anni conduce uno studio approfondito e ricerca della musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione.

Il ciclo di concerti è dedicato alla memoria della cantante e artista PINA CIPRIANI.

CONVIVIO ARMONICO 2019 – Gli appuntamenti del prossimo weekend 23 e 24 novembre

WEEK END BAROCCO TRA STRUMENTI D’EPOCA  E ORGANI STORICI

 

 

23 novembre

Basilica Reale di S.Francesco di Paola

Ensemble MUSIQUA

AUGELLETTI VOI COL CANTO

Sonate e cantate nell’Italia Barocca

 

24 novembre

Chiesa di S. Caterina a Formiello

Francesco SCARCELLA organo

 

Doppio appuntamento con la musica classica sabato 23 e domenica 24 novembre, in un viaggio tra strumenti d’epoca e organi storici alla riscoperta delle più belle sonorità barocche, nell’ambito della rassegna Convivio Armonico – XVIII Edizione.

 

Sonate e cantate dell’Italia tra ‘600 e ‘700, tra Napoli e Venezia da Monteverdi a Porpora, saranno eseguite con il concerto   Augelletti Voi Col Canto, sabato  23 novembre nella Basilica di S. Francesco di Paola per  Suoni in Basilica / I Concerti della Sacrestia Papa, ciclo Percorsi Barocchi tra Napoli e l’Europa.L’appuntamento vedrà protagonista il  prestigioso Ensemble MUSIQUA di Roma, composto dal soprano  Francesco Divito, con Giovanna Barbati alla viola da gamba ed al violoncello barocco, Chiara Tiboni al clavicembalo – specialisti della musica antica – e con la partecipazione di Egidio Mastrominico al violino barocco.Un viaggio tra Seicento e Settecento con la voce straordinaria di Francesco Divito, già ospite in più edizioni di Convivio Armonico come solista e reduce da un applaudito concerto all’ultima edizione del Festival della Valle d’Itria 2019 e precedentemente ai Festival Paisiello di Taranto ed al Festival di Tagliacozzo.L’utilizzo di strumenti originali o copie per le esecuzioni delle musiche, distingue l’Ensemble Musiqua impegnato nella diffusione e conoscenza delle sonorità e prassi esecutiva in uso nel periodo barocco.

Domenica 24 novembre, invece, nella Chiesa di S. Caterina a Formiello, ubicata di fronte a uno  dei quattro prestigiosi  Conservatori di Napoli, quello di S.Onofrio a Capuana,  per Suoni nei Luoghi Sacri, ciclo Percorsi nella Napoli Barocca è in programma il secondo concerto dedicato agli organi storici, questa volta con lo storico organo De Martino del 1718. L’organista Francesco Scarcella, docente al Conservatorio di Lecce e Ispettore onorario Mibac per gli Organi Storici  presso la  S.A.B.A.P. per le Province di Lecce, Brindisi e Taranto, sarà il protagonista di questo concerto che ridando voce ad uno dei più antichi organi di Napoli introdurrà alle atmosfere natalizie, con un programma tra seicento e inizio ottocento tra il Salento e Napoli, dal napoletano Antonio Valente a Leonardo Leo, da Athanasius Kircher a Pastorali di Anonimo Gallipolino e di Vecchiotti, fino a Bellini.

La rassegna Convivio Armonico è articolato nei due cicli Suoni in Basilica e Suoni nei Luoghi Sacri (Basilica di S. Francesco di Paola, Chiesa di S. Caterina a Formiello, Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella, Chiesa di S.Orsola a Chiaia) e Musica Nel Corpo di Napoli (Museum di Piazzetta Nilo)  che vedranno esibirsi grandi artisti e interpreti di un repertorio antico e moderno alla riscoperta del Settecento napoletano e non solo.Il progetto musicale è ulteriormente suddiviso in: Concerti della Sacrestia Papale, Percorsi Barocchi tra Napoli e l’Europa, concerti Di Fiato/Di Corde,  il progetto I Giovani e la Musica e La voce e l’Organo.Per la stagione 2019, affidata alla direzione artistica dei Maestri Egidio Mastrominico e Rosa Montano, docente presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento, sarà dato ampio spazio a importanti  recuperi di partiture dal Settecento Napoletano, alla presentazione di progetti discografici e seminari inerenti la Scuola Musicale Napoletana, continuando parallelamente a valorizzare opere del repertorio contemporaneo con un’ attenzione particolare all’ultima generazione dei compositori napoletani.

La rassegna è a cura di AREA ARTE Associazione culturale Mediterranea, che da anni conduce uno studio approfondito e ricerca della musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione.

 Il ciclo di concerti è dedicato alla memoria della cantante e artista PINA CIPRIANI.

CONVIVIO ARMONICO 2019 – Gli appuntamenti del prossimo weekend 16 e 17 novembre

MUSICA NEL CORPO DI NAPOLI

MUSEUM –  Largo Corpo di Napoli 3

16 e 17 novembre ore 19.00

Il mandolino e il flauto a NAPOLI nel ‘700

 Doppia Anteprima

delle Prime registrazioni mondiali

 del CD TACTUS dedicato al mandolinista napoletano G.B. Gervasio 

 e del CD DYNAMIC  “Sonate napoletane per flauto del XVIII secolo”

clicca e ascolta 

clicca e ascolta 

 

La tradizione barocca del mandolino e del flauto a Napoli nel ‘700, con le loro gaie e spensierate atmosfere, saranno oggetto di una duplice presentazione in anteprima delle “Prime registrazioni mondiali” dedicate l’una – Sabato 16 novembre ore 19,00 – al grande compositore e mandolinista napoletano G. B. Cervasio e l’altra – domenica 17 novembre alle 19,00 – alle “Sonate per flauto del XVIII sec”, presso l’originale spazio di cultura  MUSEUM (Largo Corpo di Napoli 3).

Entrambi gli incontri fanno parte dei Percorsi musicali Barocchi a Napoli e tra Napoli e l’Europa proposti nell’ambito della rassegna Convivio Armonico XVIII edizione.

Il primo appuntamento di Sabato 16 novembre  vedrà la presentazione/concerto del Cd TACTUS, Prima registrazione Mondiale l’integrale dell’opera omnia del corpus sonatistico per mandolino e basso di G.B. Gervasio, mandolinista virtuoso e compositore Napoletano, operante in pieno Settecento.

Le  Sonate per Mandolino e basso sono state incise dal duo composto da Marco Giacintucci al mandolino storico e dal cembalista Walter D’Arcangelo.

Con l’intervento del Prof. Francesco Nocerino, organologo di fama internazionale, si chiacchiererà del Mandolino a Napoli, strumento che proprio grazie a Gervasio,  che contribuì  con le sue composizioni a crearne  la tecnica e prassi esecutiva, raggiunse in breve tempo la popolarità e il successo tutt’oggi ben noto. Per il concerto Giacintucci e  D’Arcangelo eseguiranno alcune Sonate tratte dal cd.

Domenica  17 novembre, invece, sarà presentato  il cd  DYNAMIC, Prima registrazione mondiale dedicata alle  “Sonate napoletane per flauto del XVIII secolo” edite ed eseguite da Renata Cataldi, accompagnata da Leonardo Massa al violoncello barocco e da Debora Capitanio al clavicembalo.

Renata Cataldi parlerà dell’opera, della ricerca  e degli autori con il giornalista Marco Del Vaglio. Il disco ha già raccolto ampi consensi in Italia e all’estero, ed è la seconda opera che la Cataldi dedica al repertorio napoletano inedito per traversiere barocco, dopo il fortunato esordio con “Si Suona a Napoli – Concerti Napoletano per il traversiere” sempre per Dynamic, dove era accompagnata dall’ensemble napoletano “Le Musiche da Camera” diretto da Egidio Mastrominico.

Renata Cataldi al traversiere e  Debora Capitanio al clavicembalo eseguiranno  due sonate di Caputi e Stulichi tratte dal cd; mentre con l’intervento di  Egidio Mastrominico al  violino barocco eseguiranno la Trio sonata  BWV 1039  di J.S. Bach e del Tri n.1 Op.2  di J.A. Hasse, compositore tedesco che compì i suoi studi a Napoli con il grande A. Scarlatti.

La rassegna Convivio Armonico è articolata nei due cicli Suoni in Basilica e Suoni nei Luoghi Sacri (Basilica di S. Francesco di Paola, Chiesa di S. Caterina a Formiello, Basilica di S. Maria Egiziaca a Forcella, Chiesa di S.Orsola a Chiaia) e Musica Nel Corpo di Napoli (Museum di Piazzetta Nilo)  che vedranno esibirsi grandi artisti e interpreti di un repertorio antico e moderno alla riscoperta del Settecento napoletano e non solo.

Il progetto musicale è ulteriormente suddiviso in: Concerti della Sacrestia Papale, Percorsi Barocchi tra Napoli e l’Europa, concerti Di Fiato/Di Corde,  il progetto I Giovani e la Musica e La voce e l’Organo.

Per la stagione 2019, affidata alla direzione artistica dei Maestri Egidio Mastrominico e Rosa Montano, docente presso il Conservatorio “N. Sala” di Benevento, sarà dato ampio spazio a importanti  recuperi di partiture dal Settecento Napoletano, alla presentazione di progetti discografici e seminari inerenti la Scuola Musicale Napoletana, continuando parallelamente a valorizzare opere del repertorio contemporaneo con un’ attenzione particolare all’ultima generazione dei compositori napoletani.

La rassegna è a cura di AREA ARTE Associazione culturale Mediterranea, che da anni conduce uno studio approfondito e ricerca della musica napoletana del ‘600 e del ‘700 e ne promuove la diffusione e la valorizzazione.

 

Il ciclo di concerti è dedicato alla memoria della cantante e artista PINA CIPRIANI.

 

Ufficio stampa Marella brunetto 339.4272858